Dalla Valsassina

Chi arriva dalla Valsassina a sud di Cortenova può percorrere la strada provinciale 62 in direzione Bellano (verso nord). Arrivato a Cortenova dovrà imboccare la strada provinciale 65 di Esino, passando da Parlasco e poi dal passo di Agueglio, da dove è possibile ammirare da una postazione privilegiata il lago di Como. Chi invece arriva dall'alta Valsassina (Taceno, Crandola Valsassina, Margno, Casargo, Premana, Pagnona) può percorrere la strada provinciale 67 e all'altezza di Taceno imboccare la strada provinciale 62 in direzione Bellano. Dopo circa 3,5 km si incontrerà una strada sulla sinistra che conduce dopo 3 km a Parlasco; qui si incontra sulla destra la strada provinciale 65 che porta a Esino Lario.

Da Colico, Valtellina e Valchiavenna

Partendo dalla Valchiavenna, si può percorrere la Strada Statale 36 del Lago di Como e dello Spluga fino a Colico, per poi proseguire in direzione Lecco e uscire quindi a Bellano. Una volta usciti a Bellano, si svolta a sinistra sulla strada provinciale 62 della Valsassina e la si percorre per circa 3,5 km, fino ad incontrare una strada sulla destra che conduce dopo 3 km a Parlasco; qui si incontra sulla destra la strada provinciale 65 che porta a Esino Lario passando dal passo di Agueglio, da dove è possibile ammirare da una postazione privilegiata il lago di Como. Chi invece arriva dalla Valtellina dovrà percorrere la Strada Statale 38 fino a Colico, per poi imboccare la Strada Statale 36 in direzione Milano e seguire le indicazioni sopra riportate. Chi invece all’auto preferisce il treno, può salire sui treni diretti a Milano nelle stazioni di Tirano, Tresenda-Aprica-Teglio, Sondrio, Morbegno e Colico se si trova in Valtellina; se invece si trova in Valchiavenna può fare lo stesso partendo dalle Stazioni di Chiavenna, Prata Camportaccio, San Cassiano Valchiavenna, Samolaco, Novate Mezzola, Verceia e Dubino in direzione Colico, dove si dovrà poi cambiare e prendere il treno per Milano, per scendere quindi a Varenna. Gli orari dei treni sono disponibili sul sito di Trenitalia e di Trenord. Una volta scesi a Varenna-Esino-Perledo, dal piazzale della stazione partono gli autobus diretti a Esino Lario. Gli orari degli autobus sono disponibili sul sito di Lecco Trasporti.

Da Menaggio via lago

Chi si trova sulla sponda occidentale del lago di Como, può raggiungere Esino Lario imbarcandosi a Menaggio con destinazione Varenna, percorrendo una rotta di circa 15 minuti da passare ammirando le montagne che circondano il Lario. I traghetti da Menaggio effettuano anche trasporto veicoli, così come quelli che arrivano a Varenna da Bellagio e Cadenabbia. Gli orari dei traghetti sono consultabili sul sito della Navigazione Laghi. Una volta raggiunto lo scalo di Varenna, si può proseguire in auto salendo a Esino passando per Perledo, oppure, dopo aver raggiunto a piedi la stazione di Varenna-Esino-Perledo, utilizzando gli autobus di Lecco Trasporti. Nella foto di Mauro Cassina: lo scalo di Varenna

Da Milano e Lecco in treno

Dalla stazione di Milano Centrale partono i treni per Tirano (SO) che raggiungono la stazione di Varenna-Esino-Perledo in circa un'ora. Gli orari dei treni sono disponibili sul sito di Trenitalia e di Trenord. Lo stesso treno ferma anche a Lecco. Una volta scesi a Varenna-Esino-Perledo, dal piazzale della stazione partono gli autobus diretti a Esino Lario. Gli orari degli autobus sono disponibili sul sito di Lecco Trasporti. Foto di Arbalete

Da Milano e Lecco in auto o moto

Partendo da Milano in automobile o in moto si raggiunge Lecco in meno di un'ora percorrendo la Strada Statale 36 del Lago di Como e dello Spluga. Arrivati a Lecco, si continua sulla SS36 seguendo le indicazioni per la Valtellina fino a raggiungere l'uscita di Bellano - Valsassina nord. Usciti a Bellano, si svolta a sinistra sulla strada provinciale 62 della Valsassina e la si percorre per circa 3,5 km, fino ad incontrare una strada sulla destra che conduce dopo 3 km a Parlasco; qui si incontra sulla destra la strada provinciale 65 che porta a Esino Lario passando dal passo di Agueglio, da dove è possibile ammirare da una postazione privilegiata il lago di Como. Un'alternativa più panoramica per chi arriva da Milano o Lecco, è quella di uscire dalla SS36 ad Abbia Lariana anziché a Bellano. Da qui si potrà percorrere la strada provinciale 72 che costeggia la sponda orientale del lago arrivando al confine tra Varenna e Perledo. Qui, subito dopo il ponte che passa sopra il torrente Esino, si svolta a destra per salire a Perledo e, proseguendo per 12 km, si arriva a Esino Lario. Nella foto di Haeferl, la strada che da Perledo sale a Esino Lario

Dal resto del mondo!

Esino Lario è uno dei pochi posti in Italia da cui non si sentono le campane delle chiese di altri paesi. Tuttavia, come insegna l'esperienza di Wikimania, e parafrasando il noto proverbio, "tutte le strade portano a Esino". Chi arriva da luoghi assai remoti rispetto alla Val d'Esino, più comunque raggiungere la "Perla delle Grigne" in diversi modi. Ad esempio, chi trova a viaggiare per cieli può arrivare all'aeroporto di Milano Malpensa (MXP) da dove partono treni per la stazione di Milano Centrale. Qui si potrà prendere il treno per Tirano e scendere a Varnna, per poi raggiungere Esino Lario in autobus. Dall'Aeroporto di Bergamo-Orio al Serio (BGY) sono disponibili pullman che portano alla stazione di Milano Centrale, dalla quale si può raggiungere Esino Lario come indicato poc'anzi. Lo stesso vale per chi arriva all'aeroporto di Milano-Linate (LIN). Foto di Angelo DeSantis

X